Etica e Natura

Oggi voglio affrontare questo argomento, perché ho visto un video, in cui una particolare specie di granchio femmina, con le sue uova attaccate sotto al ventre (vedi foto di copertina dell’articolo), mangiava altri piccoli della sua stessa specie. I piccoli appena nati erano migliaia, un fiume rosso che si muoveva… e questa femmina in attesa della schiusa pranzettava tranquillamente, senza foga. Semplicemente ogni tanto prendeva un piccolino e lo portava alla bocca.
Tralasciando il fatto che chi lo ha messo si Facebook (una pagina che si dice scientifica) scriveva “Un granchio che mangia i suoi figli”… cosa sbagliata, perché i figli li aveva attaccati al ventre.
Ma a parte questo, mi sono soffermata a leggere qualche commento… Tutti dicevano “Terribile!”, uno addirittura ha detto “Nella Natura non esiste etica! Terribile!”.
E nel leggere mi si è palesata davanti una domanda “E’ davvero così terribile che in Natura non esista l’Etica?”
Allora, non darò una risposta secca… semplicemente, ragioniamo insieme.
La Natura esiste da sempre. Ha le sue leggi, che ci piacciano oppure no. Ma queste leggi, che spesso noi troviamo contro l’etica, hanno fatto si che tutto vivesse in un equilibrio perfetto.
Tutto questo, prima dell’arrivo dell’uomo ovviamente.
Poi siamo arrivati noi e abbiamo fatto nascere l’Etica, grazie a questo noi stiamo aumentando di numero mese dopo mese, anno dopo anno. Prendendo sempre più spazi, uccidendo sempre più specie, estinguendo sempre più specie… perché ovviamente ci sono sempre più bocche da sfamare, tra chi nasce e chi ci lascia sempre più tardi.
Noi disequilibrio, Natura equilibrio.
Non è colpa dell’etica tutto il casino ambientale che succede ora, ma sicuramente aiuta.
In Natura, le madri sono programmate per dare alla luce i piccoli, si. Ma sono anche programmate per capire chi dei loro figli possa essere pronto alla vita e non si fanno scrupoli a lasciare indietro un piccolo nato con problemi fisici. Che a noi sembra assurdo, perché noi con l’etica siamo arrivati al trattamento opposto, quindi trattando i bambini nati con problemi fisici ed incapaci alla vita indipendente (ma in molti casi nemmeno una vita che abbia una dignità) come “speciali e migliori”.
E’ meglio far finire subito le sofferenze di qualcuno che non sarà mai in grado di vivere una vita normale? O è meglio far vivere un cucciolo per anni con terapie, cure, sofferenze e poi vedere questa persona o morire dopo anni di agonie o entrare ed uscire da istituti in cui è trattato come un pacchetto, se riesce a vivere più dei genitori?
Passiamo ad un altro caso…
In Natura, gli anziani diventano più lenti, meno agili… iniziano a soffrire la fame se sono predatori o ad essere predati più facilmente se sono nelle specie predate. Normalmente gli anziani in Natura, non riescono più nemmeno a riprodursi, quindi diventano (dal punto di vista naturale) inutili alla loro popolazione, perché loro restano in vita consumando risorse e non donando nulla in cambio alla loro popolazione.
Mi rendo bene conto, scrivendo, ma anche parlando perché non è la prima volta che affronto questo tipo di discorso… che dal punto di vista umano, non è semplice ne capire ne accettare questo.
Il punto è che la Natura ha ragione perché ha sempre fatto egregiamente il suo lavoro, e questo non si può negare.
Per noi, d’altro canto è impensabile (di primo impatto) lasciare morire di problemi di vecchiaia un nostro parente o genitore…
Dico di primo impatto perché alla fine se ci guardiamo intorno, spesso gli anziani sono “parcheggiati” in edifici con persone più giovani che li seguono in tutto e per tutto, mentre i parenti più stretti vivono la loro vita, ogni tanto li vanno a trovare e certi sperano solo nel testamento.
Quindi soprattutto in questo, forse siamo solo visivamente Etici…
Ovviamente, per vivere pacificamente nella nostra società, l’etica serve. Penso solo che dobbiamo capire fino a che punto è sana e, a che punto invece diventa invece esagerazione.
E soprattutto non diciamo che la Natura è crudele. La Natura è giusta ed è da miliardi di anni che funziona benissimo. Semplicemente non funziona come piace a noi, perché noi troviamo “buono” solo quello che è un segno “d’amore” e pacifico. La madre Giaguaro che uccide una madre di babbuino e la porta ai suoi piccoli per sfamarli, è un segno d’amore o è crudele? E’ semplice, è naturale.
Dato che non è naturale il modo in cui noi interagiamo con la Natura abbiamo bisogno dell’Etica, non solo fra di noi, ma anche nei suoi confronti.
Mentre loro, non mi sento di dire che sono senza Etica. Hanno un Etica particolare, che fa si che tutto resti in equilibrio…
il predatore non uccide mai più di quello che gli serve al momento…
si aiutano anche fra specie differenti in processi di mutualismo o simbiosi…
attaccano e/o uccidono per fame o difesa, ma anche per territorialità… È normale, in natura, difendere la propria zona, area, tana… Non solo dai predatori ma anche dai membri della stessa specie. Non c’è niente di male, è normale.
Noi abbiamo bisogno di regole di Etica perché vogliamo sempre di più, non ci basta quello che serve, ma vogliamo anche quello che non ci serve…senza parlare che noi scusiamo e utilizziamo molto di più la violenza, per mille motivi che non sono la fame o la difesa (e ci auto-diciamo comunque che siamo più Etici degli animali). Loro no.

So bene di aver toccato molti argomenti, non proprio leggeri. Ma ogni tanto bisogna scavare un po’ più a fondo, guardare le cose con occhi differenti per capire e capirci.

Arianna WildHeart
#useyourbrain #respectnature #dontbeasheep

2 pensieri riguardo “Etica e Natura

  1. Sono perfettamente d’accordo con te in quanto, da sempre, sono dalla parte della Natura.
    E, a parte l’etica, penso che spesso ci sia un’altra cosa che ci divide dagli animali ma che rende la nostra vita peggiore: il pensare, ossia il crearci problemi (come l’etica)fino a non seguire più alcun istinto naturale.
    che poi è quello che regola, o dovrebbe regolare, il mondo.

    Mi piace

    1. Hahaha! È vero! Pensare ci crea problemi che in natura non avremmo. Certo è che avremmo una vita molto più semplificata in tutto. Purtroppo più pensiamo, più è facile essere preda di ansie, problemi di aggressività e altro..
      La naturalità dovrebbe regolare il Mondo e il pensiero dovrebbe invece aiutarci a fare scelte etiche per vivere tutti insieme in equilibrio e con meno sofferenze. Invece è stato utilizzato male per molto tempo.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...